Navigare nel cielo è sempre stato il nostro sogno.

Linkem e il 5G FWA

Linkem è l’operatore italiano di telecomunicazioni leader nel settore della banda ultralarga wireless. Sin dal principio della nostra storia abbiamo utilizzato tecnologie senza fili per l’erogazione del servizio internet e abbiamo scelto di puntare sul “cielo” perché il segnale internet parte dalle nostre antenne – collegate in fibra ottica ad altissima capacità – e arriva a casa del cliente viaggiando nell’aria senza barriere, senza ostacoli e senza bisogno di scavi sotterranei e opere murarie per la posa di cavi.

Ispirati da questa innovativa visione di utilizzare la tecnologia senza fili LTE FWA - Fixed Wireless Access - come reale alternativa per la fornitura di servizi ultra-broadband in Italia, abbiamo realizzato la più estesa rete di accesso wireless proprietaria che serve già 650 mila clienti. Oggi, dopo aver attratto e investito più di mezzo miliardo di euro di investimenti stranieri, siamo pronti per un nuovo e importante viaggio: l’evoluzione della nostra rete al 5G, con l’obiettivo di abilitare non solo le migliori performance di navigazione per il cliente finale, ma un vero e proprio ecosistema di servizi innovativi anche in ottica Smart City.

Linkem è stata pioniera nello sviluppo di reti FWA ad altissima capacità, tecnologia che ricopre un ruolo sempre più cruciale come reale alternativa infrastrutturale per la fornitura di servizi a banda ultralarga fissa in Italia anche nella prospettiva del 5G. Mettiamo a frutto la nostra esperienza di oltre 15 anni nella costruzione e gestione di reti wireless a banda ultralarga per la rapida espansione e upgrade della nostra rete attuale, al fine di fornire le migliori prestazioni possibili ai nostri clienti, nonché supportare lo sviluppo di servizi innovativi 5G in tutto il Paese.

Come le reti FWA, le reti 5G sono basate su tecnologie miste fibra – radio. Si porta la fibra all’antenna con cui si abilitano in modalità wireless connessioni ad altissima velocità e con bassissima latenza in grado di supportare lo sviluppo dell’Internet of Things (IoT), ovvero la connessione di migliaia di oggetti intelligenti per metro quadro. In quest’ottica è ormai chiaro a livello mondiale, che l’FWA è la prima applicazione del 5G.

Il nostro approccio al 5G:
il Linkem Lab

Il nostro programma di transizione al 5G è finalizzato non solo a fornire le migliori prestazioni al cliente finale, ma anche ad abilitare la digital transformation della Pubblica Amministrazione e del Paese. Questo avverrà attraverso una transizione tecnologica e lo sviluppo dei verticali del 5G, grazie ad investimenti mirati in PMI, startup innovative e lo sviluppo di partnership pubblico private con l’obiettivo finale di accelerare la creazione di valore per l'ecosistema nel suo insieme.

Abbiamo puntato su un modello “aperto” - definito open innovation – grazie al quale mettiamo a disposizione di terze parti, non solo telco, la nostra infrastruttura di rete, ma anche il nostro know how tecnologico ultradecennale e tutti gli asset aziendali con particolare riferimento allo sviluppo dei servizi IoT e Smart City.

L’approccio è quello di creare un vero e proprio laboratorio di cui potrà beneficiare l’intero sistema paese, grazie anche al modello di collaborazione aperta con centri di ricerca, università italiane ed enti che contribuiranno ad intercettare bisogni concreti e supporteranno il relativo design delle soluzioni applicative.

Per realizzare questo progetto, abbiamo creato una struttura organizzativa ad hoc: il LinkemLab e una società dedicata per il design e la realizzazione di modelli di partenariato pubblico privato www.3pitalia.it.

La mission del Linkem Lab è quella di implementare il modello c.d. “company as a service” grazie al quale Linkem mette a disposizione di startup e PMI innovative - in cui effettua anche investimenti diretti - tutti gli asset aziendali: dalla rete 5G al customer care. Questo è il modello per la costruzione dei verticali del 5G, per supportare la quale abbiamo stretto partnership e collaborazioni anche con importanti fondi di investimento. I primi verticali in cui abbiamo investito sono la smart agriculture con Farm Technologies, la smart mobility con 2hire, la smart home con Live Protection e molti altri seguiranno a breve.

Sperimentazioni

Il modello open innovation di Linkem in ottica 5G è stato validato recentemente anche dal MISE - ministero dello sviluppo economico - che ha ammesso al finanziamento, terzo a livello nazionale nella graduatoria finale del bando per lo sviluppo delle tecnologie emergenti, il progetto di Linkem per sperimentare l’introduzione di sistemi di monitoraggio - basati su una rete distribuita di sensori connessi con tecnologia 5G - che saranno utilizzati per monitorare vari aspetti dei servizi pubblici locali, come ad esempio la mobilità e il servizio idrico.

Cagliari

Sperimentare l’introduzione di sistemi finalizzati al monitoraggio distribuito sicuro, affidabile ed intelligente. È questo il principale obiettivo del progetto di monitoraggio intelligente su tecnologie 5G sviluppato da Linkem insieme all’Università di Cagliari, Tiscali e altre imprese innovative del territorio.

Lo sviluppo di questa idea progettuale supporterà sia la pubblica amministrazione locale, che le aziende private al fine di ridurre i consumi, in particolare nell’ambito dei servizi pubblici locali, e di rendere più efficienti e qualitativamente migliori i servizi attinenti alla gestione dei flussi di persone.

I due use cases saranno abilitati dalla tecnologia 5G di Linkem e implementati nell’area urbana ed extraurbana di Cagliari, nonché in aree interne del territorio sardo, in particolare grazie alla collaborazione delle amministrazioni locali dei comuni di Guspini ed Iglesias.

Scopri di più sul mondo Linkem

Vai al sito